3DZ

Fossile di balena stampato in 3D

3D Systems e la Smithsonian Institution partner strategici in archeologia.

Le due organizzazioni collaborano in diversi progetti, per portare reperti storici antichi e molto delicati al pubblico comune, utilizzando tecnologie digitali 3D come scansione 3D e la stampa 3D. Il responsabile del progetto è Nick Pyenson, un paleobiologo esperto e il curatore di fossili di mammiferi marini al Museo Nazionale di Storia Naturale della Smithsonian. Lo scavo svolto da Nick è uno dei più grandi reperti fossili di tutto il Cile, ha scoperto i resti scheletrici di decine di balene, ha portato la più grande joint-venture di stampa 3D tra 3D Systems e il Smithsonian fino ad oggi. Infatti, alla fine della scorsa settimana ha visto il primo pezzo 3D importante per la Smithsonian Institution, installato e in mostra al Museo Nazionale di Storia Naturale insieme a una vetrina di diverse tecnologie di stampa 3D e scansione. L’installazione è una replica di un fossile di balena preistorico, stampato in 3D, di 20 metri di lunghezza, significa che è la stampa 3D più grande esistente nel loro genere. I fossili di balena sono assemblati e montati nello stesso modo in cui sono stati scoperti nel deserto. Questo fossile di balena è primo progetto che lo Smithsonian intraprenderà durante la sua partnership pluriennale con 3DS.